lunedì 18 febbraio 2008

Ridere


Molti lo dicono, io voglio credere che sia così, una risata ci salverà.
Voglio sperare che sia l'unica medicina che non arricchirà ulteriormente
chi le medicine le produce.
Lo sò è banale... sono modi di dire... ai giorni nostri c'è poco da ridere...bla, bla, bla.
Ho voglia di ridere, ho voglia di vedervi ridere, perchè a volte nei nostri post,
c'è tanta sofferenza, tanto dolore, tanta incomprensione, tanta solitudine
e sono io il primo, a volte a vomitare il peggio di me stesso.
Questa sera, dopo un lunedì merdoso, ho voglia di felicità
e ho voglia di dispensarne un pò a tutti.
Quindi vi auguro una buona serata, una splendida nottata
e dei sogni bellissimi.

Colonna sonora ideale per la mia buonanotte...Under the milky way dei Church,
anche Zaio apprezzerà.

6 commenti:

Madison Fallen ha detto...

stavo pensando la stessa cosa del mio blog. che è un pò menoso, molto più menoso di me.
Ho pronto un post un pò leggero..se faccio in tempo sta sera lo piazzo.

wilson ha detto...

Guarda che ultimamente anche tu hai alleggerito la presa, easy non è sempre sinonimo di "leggero".
È più difficile essere positivi o propositivi che incazzati con il mondo.
Attendo comunque il post.

cornflake girl ha detto...

hei! qui si parla di leggerezza e di risate e non mi si dice niente? sono o no una cornflake girl?!
mmmhhh... ok lo ammetto anch'io come la maggior parte di tutti qui nel pianeta blog sfodero spesso la mia parte peggiore, quella più pessimista. Ma vi assicuro che nella vita di tutti i giorni sono un'ottimista incallita: ho trovato di che ridere anche lunedì quando sono andata al lavoro senza voce... che scene ragazzi!

Ste ha detto...

Posso essere felice con poco.
Forse.

wilson ha detto...

Ne sono sicuro Ste

Franco Zaio ha detto...

Apprezzo canzone e concetto: il senso dell'umorismo, l'ironia e l'autoironia ci salva la vita, i un certo senso. L'ho insegnato anche ai miei figli. Come dice quel tale "Non prendere la vita nè poco nè troppo sul serio" :-)