mercoledì 12 agosto 2009

come per incanto ...


Come per incanto mi sono trovato con la punta del naso all'insù a scrutare il cielo
a cercare la mia stella cadente... una in mezzo a milioni forse, ma solo mia.
Solo in quel momento mi sono reso conto di quanto è importante alzare la testa,
lo sguardo, guardare oltre...più in sù.
Lasciarsi andare, scivolare lentamente tra le stelle circondato solo dai sogni
e dal silenzio, calzare la notte quasi fosse la mia maglietta preferita,
sgualcita, scolorita, che mi ricorda però solo momenti belli, intensi, profumati;
che mi parla di amore, di speranze... che mi parla di me come ero e come sono diventato ora, di come le cose non cambiano ma si trasformano e noi con loro.
Se mai questa notte incontrerò la mia stella, seguirò la sua luce...in silenzio

1 commento:

luisa ha detto...

Ho visto due stelle cadenti in vita mia, è vero i desideri si sono avverati ma, con il senno del poi, forse era meglio il contrario, per questo non guardo più il cielo in cerca della stella, se vuole mi centri lei sulla testa....