lunedì 21 dicembre 2009

si avvicina....




si avvicina il natale e il cielo sembra incazzarsi sempre di più.
venti gelidi di tempesta si accaniscono su questo povero popolo
di italioti già impauriti da politici mutaforma e da papi (non quello di italia 1)folli.
Menomale che le verdi orde di longobardia si stanno lentamente convertendo
ai cristiani dogmi e presto daranno inizio a guerre poco sante, ma tanto ignoranti.
Chissà se il suo sacro volto, rimarrà segnato per sempre (come quello di inzaghi)
o se la plastica (chirurgica) avrà ancora una volta la meglio.
Ci sforziamo di sorridere, di far finta che comunque sarà un buon natale:
forse perchè dentro lo speriamo ancora... forse perchè non ci siamo ancora resi conto
che è uscito l'ennesimo film di natale con de sica.
Caro babbo natale, quest'anno sono anche cazzi tuoi.

2 commenti:

luisa ha detto...

Bello e condivisiblie questo post, a volte mi pari un genio!

andrea sessarego ha detto...

dopo la chirurgia diventerà ancora più bello e piacerà di più e continueranno a votarlo e passerà un altro natale e saremo ancora lì incazzati e forse penseremo che era meglio se le guglie gliele infilava su per il...
meno male che al cine piovono polpette
non vedo l'ora che sia il 27