mercoledì 20 agosto 2008

Sixties


20 agosto 1962

6 commenti:

Franco Zaio ha detto...

Uno dei miei sogni più reconditi è comprarmi una moto così e fare un viaggio in Inghilterra-Scozia-Irlanda. Mi accontenterei anche di una Guzzi :-)

4 dogs records ha detto...

Franco, hai detto cotiche....
la Moto guzzi LA MIGLIORE MOTO DEL MONDO !! Altro che Harley o quelle cagate giapponesi.
Da ex motoguzzista quando la sento nominare mi commuovo.
Franco,hai mica un passato da Demon
Eyes?

silvano ha detto...

@franco: sottoscrivo. Peccato che abbia paura delle grandi moto anche se mi affascinano quelle d'epoca. Una di quelle moto che perdono un po' d'olio, che non hanno grande ripresa ma sono comode per i lunghi viaggi. Magari anche con qualche segno sulla carrozzeria. Non dico la poderosa (si chiamava così mi pare) del Che ma quella dello zen e l'arte della manutenzione della motocicletta. Peccato che probabilmente non saprei guidarla...ma mi piacerebbe tanto.
ciao.

wilson ha detto...

Io sono un pà matto, ma con uno scooter 150 cc. sono arrivato con Carla sul Passo Bernina, Stelvio, Gaavia, ecc.
Non è solo la moto che hai sotto il culo, conta anche la voglia di andare, l'incoscenza, sole, pioggia, l'idea di respirare profumi diversi, di percorrere autostrade, strade, stradine a volte sterrati terribili, di sentirsi liberi senza dover andare in capo al mondo. Parti pieno di entusiasmo, di sogni e torni malinconico ma felice.
Un giorno da grande mi comprerò una moto seria, magari del 1962, farò salire Carla e partirò.

Madison Fallen ha detto...

è un bellissimo sogno Wilson.
Io ho paura, ho bisogno di quattro ruote sotto al culo.

wilson ha detto...

Pensa che per me è l'esatto contrario...