domenica 18 gennaio 2009


Non sopporto la Tv
piena di vuoto
vuota di pieno.
Inutile momento di confronto
con l'assurdo, con niente.
Mostri dorati, ingordi...
fiabe negate
Cervelli a forma di SUV.
Linea sottile di ghiaccio
attraversata da luci intermittenti.
Guido... quindi sono.
Compro... quindi sono.
Linea per una taglia 40
Linea per un sorriso sbiancato
Linea per l'inviato speciale.
Ritorno al silenzio...
ritorno ai tramonti, alla pioggia,
alla legna che brucia,
al profumo della pelle,
al tuo sguardo assonnato,
alla voglia di cambiare, di sorridere, di rincominciare.

5 commenti:

Ishtar ha detto...

Mi fai ricordare il post di Vagamundo sulla tv
dacci uno sguardo:
http://retalesmadrilenos.blogspot.com/2009/01/non-ho-pi-la-tv.html

Però l'idea di tornare alla vita piuttosto che infossarsi con la tv è molto attuale...
Ciao

Elsa ha detto...

" cervelli a forma di SUV"
ti giuro ho riso per dieci minuti,
" taglia 40..." ho riso un pò meno perchè è la mia! ma ho riso lo stesso.
hai tanta di quella ragione da vendere e diventar ricco ( se già non lo sei), io la tv la vedo molt poco, in compenso leggo tanto...ma ultimamente mi sto rompendo anche di questo, perchè l'informazione non è leale... ma ringrazio che almeno ci sia!
Andar fieri delle piccole cose credo sia la cosa più bella, non sempre ci riusciamo con questi dannati ritmi ( almeno i miei) ma provarci è giusto.
Wilson io ci provo... e quando non riesco mi sento in colpa, e poi tornando ai "cervelli a forma di SUV..." si fottano.

ps ogni volta mi colpisce la frase che apre il tuo blog.

wilson ha detto...

Ishtar - andrò...
Elsa - Per la tg 40 non volevo essere offensivo per chi la porta, ma per chi costringe a portarla (ma questo lo sapevi già).
Le teste di SUV mi circondano anche se non sono ricco, (proprio il contrario). La mia ricchezza è ben diversa da quella delle teste di SUV, anche se a volte la loro ricchezza mi sarebbe utile... molto.
Per il resto, sto provando a far scorrere le cose come un torrente. A volte sulla riva si fermano cose belle, a volte brutte, poi riprendono a scorrere in attesa di altre.

Wilson

luly ha detto...

E tu, caro Wilson, quando vedi arrivare cose brutte su quella riva...pensa che andranno via e ne arriveranno di altre, che ti renderanno felice:)
A Napoli si dice: "Chiù nera ra mezzanott nun pò venì!"

andrea sessarego ha detto...

Ma se un cicciosauro si siede sopra un tv, questa rimane in...linea? ;)
Io ormai non la vedo più la tv, preferisco rimbambirmi davanti allo schermo del pc con questo pazzo mondo blogger.